L’arte della gioia

  • …Ecco la strada giusta: bisognava così come si studia la grammatica, la musica, studiare le emozioni che gli altri suscitano in noi.
  • …Ma bisognava essere liberi, approfittare di ogni attimo, sperimentare ogni passo di quella passeggiata che chiamiano vita.
  • …Che avevo fatto? Avevo sprecato le mie ore? Non goduto abbastanza del sole e del mare? Solo in seguito, all’epoca d’oro dei cinquant’anni, epoca forte calunniata dai poeti e dall’anagrafe, solo in seguito sai quanta ricchezza c’è nelle oasi serene dell’essere con se stessi, soli. Ma questo viene dopo.

sapienza-2

Annunci